INTERVENTI PER LE IMPRESE DANNEGGIATE DALLE NEVICATE DEL FEBBRAIO 2012

Regione Lazio – DGR 52 del 17/02/12 (Fondo Neve)
Banca Impresa Lazio – Programma di garanzia

Finalità’
La Regione Lazio, attraverso Banca Impresa Lazio, ha attivato una iniziativa finalizzata al rilascio di garanzie su finanziamenti richiesti dalle imprese danneggiate dalle nevicate straordinarie del febbraio 2012.

Imprese Beneficiarie
Possono accedere alla garanzia le micro, piccole e medie imprese con sede legale ed operativa nel territorio della regione Lazio ricadenti nei seguenti comuni:
Provincia di Roma: Allumiere, Cave, Castelnuovo di Porto, Arsoli, Capranica Prenestina, Guadagnolo, Olevano Romano, Gerano, Rignano Flaminio, Marano Equo, San Vito, Canerata Nuova, Percile, Canpagnano, Canterano, Saracinesco, Jenne, Rocca di Papa, Rocca Priora, Arcinazzo (Altipiani), Cerreto Laziale, Rocca S. Stefano, Rocca di Cave, Palestrina, Subiaco;
Provincia di Frosinone: Fiuggi, Fumone, Ferentino, Acuto, Acquafondata, Vallerotonda, Viticuso, Terelle, Arnara, Porciano, Filettino, Santopadre, Pastena, Frosinone, Patrica, Arpino, Rocca D’Arce, Settefrati, Serrone, Torrice, Vallecorsa, Sora;
Provincia di Rieti: Borgorose, Pescorocchiano;
Provincia di Viterbo: Vignanello.

La garanzia viene rilasciata su finanziamenti destinati alla copertura dei costi per il recupero, la ricostruzione, la riparazione, il ripristino dei beni materiali del patrimonio aziendale e, comunque, ogni altro costo relativo a danni riconducibili alle nevicate del febbraio 2012 subiti dall’impresa. Il finanziamento garantito all’impresa beneficiaria può essere di importo doppio rispetto alle spese corrispondenti ai danni subiti e documentati. La valutazione dell’ammissibilità alla garanzia è effettuata da Banca Impresa Lazio.

Termini e modalità di presentazione delle domande
Per essere ammessa ai benefici del Fondo Neve ciascuna impresa deve presentare domanda elettronica a partire dalle  ore 9.00 del 24/05/2012 e entro le ore 12.00 del 31/07/2012 salvo esaurimento fondi.

L’ordine di arrivo delle domande elettroniche sarà elemento di priorità in caso di richiesta per importi di finanziamenti da garantire eccedenti le potenzialità del Fondo Neve.

Successivamente alla presentazione della domanda via web, ciascuna impresa richiedente dovrà recarsi presso la filiale della banca indicata nel modulo web e consegnare la documentazione necessaria entro il termine tassativo di 10 giorni lavorativi.

Misura delle agevolazioni
L’agevolazione consiste nel rilascio della garanzia a costo zero ed è concessa in regime de minimis. Le imprese interessate, dovranno quindi dichiarare gli aiuti de minimis ricevuti nell’esercizio in corso e nei due esercizi precedenti.

Banche Convenzionate
Di seguito sono elencate le banche aderenti alla convenzione che regola il fondo ex art. 20 LR 09/2005, su cui è incardinata l'iniziativa del Fondo Neve. Si raccomanda, prima di presentare domanda elettronica, di verificare l'avvenuta adesione al Fondo Neve della banca che si intende utilizzare per il finanziamento.

 BCC Roma 
 Banca Monte dei Paschi di Siena (MPS) 
 Banca Nazionale del Lavoro (BNL) 
 Banca Popolare del Cassinate 
 Banca Popolare del Frusinate 
 Banca di Viterbo Credito Cooperativo 
 Banco Popolare  
 Credito Bergamasco 
 Federlus - BCC dei Capranica 
 Intesa Sanpaolo 
 UniCredit 

Restiamo a disposizione per qualsiasi chiarimento e/o informazione, per un eventuale appuntamento al fine di fornire maggiori delucidazioni riguardo la presentazione della domanda di finanziamento e per approfondire le modalità di intervento della nostra società e i relativi costi.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per scoprirne di più sui cookies e come disattivarli, leggi la nostra informativa.

Accetto cookies da questo sito.